Home   >   Blog   >   Grandi opere made in C.A.R.
  • 29/11/2011
    Grandi opere made in C.A.R.

    Alle piccole e medie imprese del Consorzio Artigiani Romagnolo l’appalto per la realizzazione, in tutte le sue fasi, della nuova sede nazionale CNA nel cuore di Roma. Avveniristico edificio di architettura contemporanea, dall’elevata efficienza energetica, progettato dal prestigioso studio Open Project

    Il progetto dell’avveniristica nuova sede centrale della ConfederazioneNazionale dell’Artigianato.Un’importante commessa che si aggiungeal nutrito carnet di sfide che il Consorzioha superato brillantemente, in ambito pubblico e privato, nei suoi primi 25 annidi attività attraverso le oltre 400 aziendeassociate suddivise nelle sue cinque divisioni operative (costruzioni, impiantistica, servizi, lavori stradali, energia). Il nuovo impegno conferma la lungimiranza della mission C.A.R. che è quella di accrescer le competenze, produrre occupazione e lavoro per le associate, elevarsi nei livelli qualitativi e d’innovazione attraverso le proprie competenze e quelle acquisite grazie ai clienti, facendo sistema territoriale e operando con leadership nazionale.

    “Si tratta di un’opera altamente innovativa – dice Roberto Spartaco Perazzini, amministratore unico del Consorzio Artigiani Romagnolo - sia dal punto di vista architettonico che funzionale, che permetterà alle imprese coinvolte nella sua realizzazione di esprimersi ai massimi livelli. Per le aziende del CAR è un traguardo di grande rilievo e una ulteriore conferma della validità delle scelte e dei nuovi percorsi del Consorzio”. “La nuova sede della Confederazione Nazionale dell’Artigianato sta sorgendo all’interno del quartiere Nomentano della Capitale, in via Oreste Tommasini, non lontano da Piazza Bologna – spiega il direttore del C.A.R. Ruggero Vitali –.
    Il progetto, firmato dal prestigioso studio bolognese Open Project, prevede la riedificazione dello stabile in una struttura di architettura contemporanea dalle elevate prestazioni energetiche. Le nostre aziende, sono coinvolte in tutte le fasi di realizzazione dell’opera: dalle strutture agli impianti speciali, l’involucro, gli infissi... Un’operazione da 30 milioni di euro che stiamo realizzando per conto di CNA Immobiliare, presieduta da Daniele Vaccarino, e che prende forma e sviluppo da riflessioni che uniscono prospettiva urbana e carattere architettonico”. “Una costruzione lineare, che senza stravolgere la forma dell’insieme chiarisceun nuovo rapporto fra pieni e vuoti – illustra l’architetto Luca Drago, responsabile del team di progettazione per Open Project e direttore dei lavori - Involucro rigoroso, geometria specchiata, con finiture in travertino, che sul lato ovest presenta un elemento distintivo che non passa inosservato: una frattura, lastra in vetro strutturale che si apre sulla distribuzione verticale dell’edificio.

    Al piano terra sono progettati spazi di rappresentanza, un auditorium per 160 persone e la reception, cinque piani verranno adibiti a uffici, sull’ultimo una terrazza e locali tecnici. Dai lavori anche due piani interrati per spazi di servizio e posti auto. L’intervento utilizza l’innovazione del risparmi energetico come forma di architettura attraverso moduli finestrati con vetri basso-emissivi e pellicola fotovoltaica e dotati di serramenti tecnologici in alluminio a elevate prestazioni d’isolamento termico. In parallelo moduli opachi, in lastre di fibrocemento grigio chiaro, dalle elevate prestazioni energetiche e d’isolamento termico. L’esigenza ecologica diventa così un normale fattore operativo e le esigenze di coibentazione e d’isolamento termico entrano a far parte del progetto alla stregua di impianti e attrezzature di servizio”.



CAR Consorzio Artigiani Romagnolo Soc. Coop. - via Caduti di Marzabotto, 47 - 47922 Rimini (RN) tel.: 0541 / 793195 / 770352 / 790950 - fax: 0541 795955 - P.Iva: 01685300400 • email Informativa privacy Cookie policy