Home   >   Blog   >   L'anima del territorio nel nuovo Palacongressi
  • 10/11/2011
    L'anima del territorio nel nuovo Palacongressi

    Tante piccole e medie imprese riminesi si sono occupate dei lavori di subappalto sotto l’attenta regia del C.A.R. Consorzio Artigiani Romagnolo

    Il Palacongressi di Rimini ha appena aperto, ma già è un simbolo della nuova Rimini. Merito anche delle tante, piccole e medie imprese del territorio che si sono occupate dei lavori di subappalto sotto l’attenta regia del C.A.R. Consorzio mArtigiani omagnolo – affiliato CNA – attivo da 25 anni nel settore costruzioni, impianti, strade, servizi ed energia, con clienti pubblici e privati. “Associamo oltre 400 imprese, riminesi e del territorio nazionale – dice l’amministratore unico del C.A.R. Roberto Spartaco Perazzini – con l’obiettivo di sostenerne l’innovazione, produrre occupazione e lavoro per gli associati, innalzando costantemente la qualità degli interventi. Il Palas è stato per noi una bellissima sfida, un’opportunità economica e di crescita professionale.
    E tutte le imprese hanno risposto al meglio”. “Al cantiere del Palas – spiega Ruggero Vitali che dirige il C.A.R. – abbiamo realizzato per conto della Cofely gli impianti elettrici e speciali e gli impianti idrico-sanitari
    e antincendio, oltre agli scavi e alle opere di urbanizzazione. Un grande impegno ma estremamente gratificante perché il Palas sarà uno dei motori della nostra economia e un’icona del nostro turismo per i prossimi decenni. Le imprese che vi hanno lavorato hanno espresso la più elevata competenza tecnologica e professionale, talvolta anche riorganizzandosi al loro interno. Tutte le imprese consorziate coinvolte nella realizzazione sono riminesi, in particolare SERN per gli impianti elettrici e speciali, CICAI per quelli idraulici, Eco Demolizioni ed Edilstrada per gli scavi e le opere di urbanizzazione”.

    CICAI Technology è la nuova denominazione della divisione grandi impianti, operativa dal 1993, del CICAI - Consorzio Idraulici della Provincia di Rimini - attivo dal 1970, che oggi conta più di 100 aziende tra termoidrauliche ed elettriche per un totale di oltre 500 addetti. Si occupa di impianti meccanici ed elettrici di opere civili e industriali, seguendo le commesse dalla partecipazione alle gare d’appalto al collaudo finale, passando per la direzione cantiere e contabilità del lavoro. “Un’opera così importante rappresenta un eccellente biglietto da visita per la nostra divisione e le sue aziende - spiega Loris Santoni, responsabile CICAI Technology – Ci siamo occupati dell’impianto a gas metano, di tutti gli impianti idrico-sanitari e degli scarichi del Palas. Anche dell’impianto a Sprinkler per lo spegnimento automatico dei principi d’incendio nei parcheggi sotterranei”.

    Alberto Ticchi è socio e direttore tecnico della Eco Demolizioni, azienda riminese che con i suoi 50 dipendenti - assieme alle collegate Adriaframmi, TGS ed Ecostrade - si occupa dal 2000 di demolizioni, escavazioni, movimento terra, opere di urbanizzazione, realizzazione di strade e fognature, lavorazione e stoccaggio di materiali di risulta da escavazioni e demolizioni. “Siamo stati i primi a entrare nel cantiere del nuovo Palas, opera di cui siamo veramente orgogliosi – dice Ticchi – Il nostro contributo ha riguardato tutti gli scavi per l’edificazione della struttura, l’urbanizzazione interna, le opere speciali (diaframmi e tiranti) e il trasporto di tutti i rifiuti prodotti dal cantiere. Abbiamo inoltre scavato il passaggio pedonale sotto via della Fiera”.

    SERN Impianti nasce dalla collaborazione di sette aziende della provincia di Rimini - Saccomandi & Brilli, Eurotec, Raimondi & Montanari, C.I.E, SERC, Sampaolesi, Secchiaroli - con trentennale esperienza nei settori degli impianti elettrici, reti dati, impianti antifurto e impianti di sicurezza per grandi realtà. Un servizio, garantito da 12 tecnici dedicati, che copre ogni settore, dalla progettazione all’assistenza post-realizzazione. “Ci siamo occupati di tutti gli impianti elettrici del nuovo Palas, dalla cabina di trasformazione ai corpi illuminanti – illustra l’Amministratore Delegato di SERN Impianti, Franco Saccomandi – Poi gli impianti speciali per videosorveglianza, rivelazione incendi e anti-intrusione, comprensivi di sistemi di controllo gestionale. Da ultimo il controllo gestionale della termoregolazione degli impianti meccanici. Il Palas è stato una grande occasione, grazie a questa commessa SERN Impianti, fino ad allora attività temporanea d’impresa, si è potuta costituire in società autonoma dalle aziende fondatrici”.

    di Gabriele Pizzi

     



CAR Consorzio Artigiani Romagnolo Soc. Coop. - via Caduti di Marzabotto, 47 - 47922 Rimini (RN) tel.: 0541 / 793195 / 770352 / 790950 - fax: 0541 795955 - P.Iva: 01685300400 • email Informativa privacy Cookie policy